Rispondi
Vuoi unirti a noi?

Effettua il log in per continuare

  • 50

    Nuovi messaggi nell'ultima ora

  • Ottieni una risposta in pochi minuti

  • 92%

    92% % di messaggi a cui è stata data una risposta

Accepted Solution

View Original

Problema Risolto

Guarda il Post Originale
07 dic 2017
Da Ryot4Moon

Ryot4Moon

  • Offline
88%
03 Rank
Progresso

[Community Review] Hidden Agenda

5 Risposte 608 Visualizzazioni Creato 07-12-2017
07 dic 2017
Da Ryot4Moon

hiddenagendafeatured.jpg

 

Hidden Agenda, insieme a SingStar Celebration e Sapere è Potere, va a rimpolpare il catalogo PlayLink di novembre. PlayLink è un'offerta di giochi pensata per intrattenere le serate tra amici, senza nessuna esclusione, grazie alla semplicità con cui è possibile interagire attraverso il proprio smartphone. Basta scaricare la companion app per Android e iOS sul proprio dispositivo, connettersi alla stessa rete Wi-Fi della PS4 e seguire le istruzioni a schermo.

 

Riuscire a coinvolgere non giocatori non sempre è compito facile: una delle prime barriere ostiche da superare è l'inadeguatezza del non sentirsi capaci con un joypad in mano. Non avere dimestichezza col controller significa anche non essere reattivi e risultare un po' goffi. L'altro vantaggio del poter controllare tutto dal proprio smartphone è che non è necessario acquistare un numero esagerato di dispositivi aggiuntivi. Ve lo dice una che nel tempo si è ritrovata sommersa da microfoni, chitarre, batterie, controller di movimento, telecamere e chi più ne ha più ne metta. L'aver adottato il telefono come strumento di controllo ha reso più facile l'incontro tra bisogni diversi, permettendo a tutti di sciogliersi un po' e dare il via alla festa.

 

Hidden Agenda rappresenta un caso singolare, che a un primo sguardo tutto sembra avere fuorché un'anima "festosa". Si tratta di un'avventura dinamica, un thriller interattivo basato sulle scelte del giocatore e sull'effetto concatenato che ciascuna di esse è in grado di innescare. A svilupparlo ci hanno pensato i ragazzi di Supermassive Games, già padroni di dinamiche simili in Until Dawn, l'avventura a tema horror in esclusiva PS4.

 

PRO HIDDEN.png

 

Storia dai colpi di scena

 

Protagonista principale è la poliziotta Becky Marney del terzo distretto - Katie Cassidy, Laurel Lance nella serie tv Arrow - sulle tracce del serial killer il Manipolatore che sta gettando la città nel panico. I calcolati crimini dello psicopatico seguono uno schema che toccherà a noi indagare. Nelle due principali partite giocate in solitaria ho avuto modo di influire sugli eventi di gioco riuscendo a ottenere due narrazioni molto diverse tra loro, con conseguenti risultati finali che differivano gli uni dagli altri.

 

Ho apprezzato il poter assistere a scenari nuovi ai quali non avrei potuto assistere se non avessi combinato più risposte tra loro, o anche solo trovando un indizio che alla partita precedente mi era sfuggito. Ciò denota che c’è un accenno di rigiocabilità, nonostante l’averlo completato già una volta dà una visione più chiara degli eventi e giocarlo sapendo già gli aspetti più salienti ne toglie il mistero. Purtroppo anche in caso di “bad ending” ci viene rivelato un particolare troppo evidente sull'identità del criminale che sarebbe stato più corretto nascondere. La storia tuttavia è ben curata e piacevole, riuscendo a coinvolgere per le 2-3 ore di durata.

 

Hidden.png

 

 

Proprio come in Until Dawn, alcuni nodi della narrazione possono essere controllati attraverso scelte. Quando su schermo appaiono due caselle selezionabili, basterà passare il dito sullo schermo touch del proprio smartphone per spostare il puntatore sulla casellina. Il DualShock servirà solo per avviare e chiudere il gioco. Altri eventi controllabili che influiscono sulla trama sono le reazioni e le fasi investigative di ricerca oggetti all'interno di una stanza. Le reazioni possono essere considerate come dei piccoli "quick time event" in successione. Durante un inseguimento o una colluttazione le azioni più immediate e d'istinto sono affidate alle reazioni, indicatori circolari con un punto esclamativo al centro da "colpire" col puntatore prima che scada il tempo.

 

La ricerca è assimilabile a un "hidden object game" in miniatura. Durante una scena si avrà una finestra di tempo entro la quale individuare gli oggetti segnalati nella parte superiore dello schermo. Si tratta per lo più di oggetti facilmente riconoscibili dalla propria icona, posizionati non troppo nascostamente nelle stanze. Ottenere tutti gli indizi può rivelarsi utile a sbloccare un percorso d'indagine più completo.

 

La mia prova è stata fatta con un Honor 8, non rilevando nessuna problematica di tipo tecnico come perdita di segnale (il telefono deve trovarsi connesso alla stessa rete della PS4) o difficoltà col touchscreen come input lag. Il gioco si può mettere in pausa così da rispondere anche a eventuali messaggi e chiamate. Una volta persa la sincronizzazione è bastato premere il tasto play e attendere qualche secondo, senza necessità di riavviare l’app.

 

È qui la festa?

 

Giocando in più persone in modalità cooperativa per poter direzionare l'andamento dell'avventura è necessario che la maggioranza si esprima per una risposta piuttosto che un’altra. Alcune scelte necessitano che a prendere il controllo sia una persona designata e a questo scopo Hidden Agenda introduce le carte Fiducia. Quando su schermo appare una carta fiducia, appare anche una descrizione del tipo di persona che successivamente sarà chiamata a fare una scelta significativa. Se servirà sangue freddo in momenti di tensione, tutti possono votare l’amico secondo loro più adatto che in un secondo momento dovrà dimostrare di essere all'altezza del compito prendendo in mano da solo le decisioni.

 

Hidden Agendam.png

 

Sia in modalità cooperativa (Storia) che in modalità competitiva è possibile utilizzare le Decisioni. Nella parte superiore del proprio smartphone c’è un’icona con punto esclamativo. Premendo il bottoncino si possono tagliare fuori dalla scelta gli altri giocatori, ma attenzione, anche un vostro amico potrebbe giocare una Decisione andando a contrattaccare il vostro tentativo di prendere il controllo su quel nodo specifico della narrazione. Ecco che qui inizia ad emergere la natura più vicina a un “party game” del gioco che vede anche più persone discutere per cercare di collaborare o sviare gli altri.

 

Rispetto a una partita in solitaria è inevitabile che ognuno abbia un’idea diversa verso la quale condurre la narrazione, ma a questo punto del gioco ci sentiamo ancora molto liberi nelle nostre scelte, mentre potrebbe non essere percepita molta libertà in modalità competitiva dove Hidden Agenda propone dei Piani Segreti.

 

Un Piano Segreto è un obiettivo che ci forza a pilotare la narrazione in una direzione. Possiamo riceverlo come non riceverlo. Se lo otteniamo, guadagniamo 100 punti se riusciamo a realizzarlo, se non lo otteniamo ma indoviniamo chi ha il piano segreto ne guadagniamo 50. L’essere condizionati a far scelte per guadagnare punti fa passare in secondo piano il cuore di un gioco narrativo: scegliere per avanzare nella trama e fare luce su assassinii e questioni in sospeso. L’acquisizione di un Piano Segreto, inoltre, spezza fin troppo il ritmo, che in un thriller dovrebbe mantenersi alto e non essere interrotto da continue incursioni esterne.

 

Hidde_Agenda.png

 

Conclusioni

 

Hidden Agenda è l’aggiunta che mancava al catalogo PlayLink, dove spopolano i party game più sbarazzini. La scelta di un thriller poliziesco, con una storia curata e un taglio cinematografico, è in grado di coinvolgere anche un pubblico più adulto o che non è molto incline a mettersi in gioco con prove canore o mini-attività. Sia le modalità in singolo che in cooperativa sono ben riuscite, mentre la modalità competitiva potrebbe risultare in contrasto con la natura narrativa di Hidden Agenda. Meccaniche che spingono verso uno snodo rispetto a un altro in cambio di punti potrebbero non essere da tutti ben digerite in un gioco in cui vogliamo essere comunque noi a decidere dove indirizzare la storia. Ritengo comunque il titolo di Supermassive Games un buon compromesso e un tentativo interessante di fondere un'anima da party game alle più classiche avventure dinamiche. Se amate il cinema o i polizieschi e volete passare una serata diversa con i vostri amici, provate a proporgli Hidden Agenda.

 

Potete acquistare Hidden Agenda al prezzo di 19,99 euro dal PlayStation Store. Gli altri titoli del catalogo PlayLink che trovate sullo store includono Sapere è Potere di cui potete leggere la Community Review di @Ryuzaki1993 e il party game Dimmi Chi Sei! gratuito per i possessori di PlayStation Plus fino al 7/2/2018. Nei negozi trovate anche SingStar Celebration e i bundle dedicati che includono tutti e quattro i giochi.

 

dimmi_sapere.jpg

RISPOSTA
ETICHETTE: PlayLink
Guarda la Guida all'utilizzo del Forum prima di postare
Pubblica Risposta Aggiorna Risposta Cancella

Accepted Solution

View Original

Problema Risolto

Guarda il Post Originale
Playstation Staff
Community Manager

ElyonElf

  • Community Manager
  • Offline
ElyonElf
Soluzione Accettata

Mi intriga veramente molto ma sono in attesa di giocarlo con qualcuno, vorrei iniziare l'esperienza insieme ad un amico  

 

Grazie per l'ottima review Marti 

[Community Review] Hidden Agenda



  

Accepted Solution

View Original

Problema Risolto

Guarda il Post Originale
Beta Tester
07
/16

Ecto-1italia

  • Beta Tester
  • Offline
95%
07 Rank
Progresso
Ecto-1italia
ElyonElf
Soluzione Accettata

Te piacerebbe giocarlo con me eh 

Rispondi
0 Kudos

[Community Review] Hidden Agenda

Accepted Solution

View Original

Problema Risolto

Guarda il Post Originale
Playstation Staff
Community Manager

ElyonElf

  • Community Manager
  • Offline
ElyonElf
Ecto-1italia
Soluzione Accettata
Rispondi
0 Kudos

[Community Review] Hidden Agenda



  

Accepted Solution

View Original

Problema Risolto

Guarda il Post Originale
Award Winner
09
/16

Alecrazy84

  • Award Winner
  • Offline
93%
09 Rank
Progresso
Alecrazy84
ElyonElf
Soluzione Accettata

Esattamente. Anche io per provarlo,aspetto di giocarci in compagnia,che poi è la natura principale dei giochi targati playlink Mi intriga moltissimo,e leggere la review di @Ryot4Moon non fa che confermarmelo. Comunque posso dire che in due occasioni,sia al mio compleanno e sia una serata tra amici,ho giocato a "Dimmi chi sei" ed è stato fantastico. Divertimento allo stato puro  PS: mi scuso per l'off topic finale :)

[Community Review] Hidden Agenda

Accepted Solution

View Original

Problema Risolto

Guarda il Post Originale
02
/16

Leirbrimir

  • Offline
94%
02 Rank
Progresso
Leirbrimir
Soluzione Accettata

scusate a tutti ma sto avendo dei problemi con le app playlink che o non rilevano sin da subito lo stesso tipo di connessione e non si collegano al gioco oppure cercano all'infinito il gioco. se cerco di creare hotspot non me lo permette. qualcuno mi sa aiutare?

Rispondi
0 Kudos

[Community Review] Hidden Agenda

Guarda la Guida all'utilizzo del Forum prima di postare
Pubblica Risposta Aggiorna Risposta Cancella